X
Per iscriverti al sistema di allerta del comune di Maissana, clicca qua:
Alert System
Chiudi

Albero monumentale

La Regione Liguria nell’aprile 2003 ha pubblicato il catalogo degli alberi monumentali della Liguria. Tra essi è compreso e contraddistinto con il numero 97, un agrifoglio (ilex aquifolium) sito in località Giandriali, dell’età presunta di 350 anni, con una circonferenza pari a 120 cm. ed una altezza di 16 metri.

albero_monumentale_di_giandriali_maisana_spL’agrifoglio: amuleto solstiziale – Gli antichi Romani portavano ramoscelli di agrifoglio Ilex aquifolium durante i Saturnali, nei giorni che precedevano il solstizio invernale, perché li consideravano dei talismani. Sostenevano che piantando l’albero nelle vicinanze della casa si tenevano lontano i malefici. Questa funzione di amuleto vegetale si ispira probabilmente al suo aspetto: le sue foglie coriacee e accartocciate, unite di spine molto puntegenti, evocano una funzione di “difesa” sempre verdi e lucidissime, evocano anche immagini di prosperità, mentre i frutti di color rosso vivo che durano tutto l’inverno, sembrano celebrare la rinascita del sole e augurare un anno felice. I latini lo chiamavano acquifolium o acrifolium, da acer, acuto, e folium, foglia. I suoi frutti velenosi per l’uomo sono invece ricercati dagli ucelli come cibo invernale. Si diceva inoltre che con le sue fronde spinose si proteggeva la carne salata dai topi e dagli altri roditori: per questo motivo la pianta era anche detta pungitopo maggiore. L’albero, per l’importanza del bosco nel contesto paesaggistico del Comune di Maissana e per la presenza in località Giandriale dell’albero monumentale sopra descritto si riporta qui di seguito l’interessante prefazione al catalogo degli alberi monumentali pubblicato dalla Regione Liguria nel 2003 Erga Edizioni a firma del Dottor Alfredo Milazzo, coordinatore regionale per la Liguria del Corpo Forestale dello Stato.