X
Per iscriverti al sistema di allerta del comune di Maissana, clicca qua:
Alert System
Chiudi

escursione 2: Sottoanello Museo Territorio di Val Lagorara

Lung.: 26,7 km. disl. salita: 770 m

Itinerario suggestivo dove ampi panorami e paesaggi silenziosi rendono reale l’emozione di percorrere lo stesso passo del primitivo uomo, abile scheggiatore di pietra diasprina di Val Lagorara. L’itinerario comprende un percorso ad anello con, al suo interno la strada di accesso al Sito Archeologico di Val Lagorara

Da Maissana (T17) si segue la strada, inizialmente asfaltata, in direzione Passo del Bocco (T8). Il percorso diviene sterrato poco dopo aver superato l’incrocio per Disconesi (T18). Salendo si nota sull’altro versante della valle un affioramento di diaspro rosso: si tratta del sito archeologico, non visitabile, «Boschi di Liciorno». Dal Passo del Bocco (T8) si segue il tracciato dell’AV5T in un’ambiente aperto e molto panoramico, tra macchie di brugo, bosso e ginestra di Salzmann, per giungere presso la Miniera del M.te Porcile (T7), quindi si prosegue fino ad un incrocio (T6) dove si abbandona l’AV5T e, in pochi minuti, si arriva in loc. Fontana Sacrata (T5). E’ questo un punto panoramico che domina dall’alto il sito archeologico di Val Lagorara. Si prosegue scendendo e attraversando pascoli coloriti da splendide fioriture, piccoli rivi e pacifico bestiame allo stato brado. Superato un cancello metallico (che andrà richiuso per non far uscire gli animali al pascolo), si incontra la sterrata che a destra porta alla Cappella di San Bernardo mentre a sinistra, dopo circa 1 km interseca (T4) la strada asfaltata che da Campore (T15) sale a Colli di Ossegna (T3). Da Colli si scende a Ossegna (T2), sede del Laboratorio di Archeologia Montana, percorrendo una comoda e panoramica strada sterrata.
A Ossegna (T2) si riprende il sentiero che scende a C. Peroni nel Lungoborsa. Poco sopra C. Peroni, è possibile scegliere tra due possibilità: scendere alle case e proseguire percorrendo la strada asfaltata oppure imboccare il sentiero di mezzacosta che termina con l’attraversamento di un ponte in pietra. In entrambi i casi si giunge nei pressi di M.no dei Bullli (T14). Si risale la strada di fondovalle del Rio Borsa fino alla confluenza con il Rio Orbara dove inizia la mulattiera che sale a Maissana (T17).

'; } str += ''; } else { str += '

-->