X
Per iscriverti al sistema di allerta del comune di Maissana, clicca qua:
Alert System
Chiudi

escursione 5: Sottoanello dei Frutti e dei Sapori dimenticati

Lung.: 11,4 km; disl. salita: 490 m

Un percorso pensato per tutti gli appassionati e i golosi di marmellate, sciroppi e altri deliziosi preparati a base di frutti selvatici e antiche cultivar di frutti locali dalle forme e sapori insoliti. Nel rispetto delle normative si potranno raccogliere, degustare, conoscere molti dei prodotti che la natura ha generosamente messo a disposizione in queste valli. La particolarità del percorso infatti è la grande varietà di piccoli frutti selvatici (prugnoli, more, barabù, rosa canina, biancospino, ecc.) e antiche cultivar di frutta (mela musona, rodella, pei martin, pasciane) che è possibile incontrare lungo il cammino.

Partendo dal Centro didattico espositivo di Cembrano (T1) ci si dirige al Parco della Crocetta al cui ingresso si trova una maestà a destra della quale sale dolcemente la strada sterrata per Poggio della Mogia. A tratti la vegetazione si apre creando radure ricche di arbusti e frutti selvatici. Proseguendo si attraversa un castagneto seguito da campi incolti con molte varietà di alberi da frutto. In loc Casoni si incontra la strada asfaltata che scende al paese di Ossegna (T2) (merita una sosta il piazzale della chiesa per ammirare il paesaggio sulle altre frazioni del comune). Attraversato il paese si giunge sulla strada asfaltata dove riprende il sentiero. Si attraversano campi, quindi un bosco di castagno e infine si giunge nel fondovalle. Poco sopra C. Peroni, è possibile scegliere tra due possibilità: scendere alle case e proseguire percorrendo la strada asfaltata oppure imboccare il sentiero di mezzacosta che termina con l’attraversamento di un ponticello in pietra. In entrambi i casi si giunge nei pressi di M.no dei Bullli (T14). Nel fondovalle crescono alcune erbe officinali (bardana, eufrasia, iperico,ecc), frutti selvatici e antiche cultivar di mele. Dal mulino si risale per Salterana (T13) attraversando un bel ponte medioevale in pietra .
Da Salterana si scende per 1 km la strada asfaltata in direzione San Pietro Vara, quindi si imbocca la sterrata a sinistra che scende nel Lungoborsa da dove si prosegue per ritornare a Cembrano (T1) seguendo la strada asfaltata tra campi, prati e frutteti.

'; } str += ''; } else { str += '

-->